10:30 - 19:30

Lunedì - Venerdì

Via dell’Archivio di Stato, 15

00144 Roma

333.6476840

Confronta gli annunci

APE : Attestato Prestazione Energetica. Cosa può succedere se si vende la casa con una Classe Energetica non corretta.

APE : Attestato Prestazione Energetica. Cosa può succedere se si vende la casa con una Classe Energetica non corretta.

E’ uscita una prima sentenza in merito, la n. 16644 della seconda sezione di Cassazione Penale di Milano, che ha rinvenuto gli estremi di truffa di proprietario di un immobile nei confronti di un acquirente che gli ha contestato caratteristiche energetiche diverse da quelle dichiarate sulla Certificazione Energetica con una “classe Energetica” non rispondente alla realtà.

La Cassazione respinge l’eccezione di buona fede del venditore e, nell’annullare la sentenza impugnata e rinviarla al giudice competente, statuisce che la conseguente vendita immobiliare con la certificazione di una classe energetica effettiva minore a quella dichiarata non esclude l’elemento soggettivo della truffa.

In questa sentenza di Cassazione non c’è la chiamata in causa dei professionisti tecnici incaricati nella progettazione, direzione lavori e dell’emissione dell’APE, sarebbe stato un interessante inizio per valutare le loro responsabilità.

Non ci voleva una sentenza per intuire rischi e responsabilità dei proprietari che vendono o affittano e di Professionisti tecnici che certificano Edificio e Impianti, senza neppure fare un sopralluogo per offrire parcelle stracciate che non ripagherebbero nenche la benzina.

Da oggi  molti venditori di immobili e i tecnici certificatori “economici” dovranno iniziare a porsi la domanda se il rischio che si corre vale la candela; per non parlare dei costruttori.

Oltre alla ipotesi di truffa, quando è provato che il venditore sia consapevole della non rispondenza dell’APE, può scattare la richiesta di risarcimento danni per deprezzamento permanente dell’immobile sul piano del valore commerciale.

Ultima considerazione, ma assolutamente non meno importante, tale eventi potrebbero costituire aliud pro alio, cioè una compravendita di un immobile completamente diverso e inutilizzabile per i fini a cui è destinato con pesanti conseguenze giuridiche ed economiche tra compratore e venditore.

I venditori e i locatori che, per risparmiare, scegono professionisti e tecnici certificatori “low cost” sono avvisati! 

Post correlati

La provvigione pagata all’agenzia immobiliare si può detrarre dal 730?

La provvigione pagata all'agenzia immobiliare può essere detratta dalla dichiarazione dei redditi. Vediamo come e per quanto.

Continua a leggere
di supporto

Vendere l’usufrutto. Quando si può e come.

Vendere l'usufrutto è una ulteriore possibilità del proprietario di monetizzare il suo immobile...

Continua a leggere
di supporto

Adeguamento Istat per gli affitti. Diritti e doveri di inquilino e proprietario.

Adeguamento Istat per gli affitti: Cosa fare alla scadenza annuale del contratto se la richiesta...

Continua a leggere
di supporto

Partecipa alla discussione