10:30 - 19:30

Lunedì - Venerdì

Via dell’Archivio di Stato, 15

00144 Roma

333.6476840

Confronta gli annunci

Tasse sulla seconda casa

Tasse sulla seconda casa

I costi per l’acquisto e le tasse di proprietà per la seconda casa.

Casa al mare o in montagna, come seconda abitazione, è un desiderio di tante persone ma dobbiamo fare i conti con i costi dell’acquisto e delle tasse che sono più alti che per l’acquisto di una prima casa.

Vediamo voce per voce quello che bisogna tenere presente per acquistare una casa al mare o in  montagna:

1) Se avete bisogno di un mutuo bisogna tenere presente che questo ci costerà un po’ di più di tasso di interesse in confronto ad un mutuo per acquisto prima casa; limposta sostitutiva inoltre è del 2% e non dello 0,25%.  Oltre agli interessi ci sono da considerare anche le spese di accensione del mutuo, la polizza incendio e scoppio, l’eventuale polizza vita, la perizia bancaria e gli interessi di preammortamento tecnico.

2) L’investimento per i costi dell’agenzia Immobiliare.  Di solito i servizi di intermediazione oscillano tra il 2% e il 4% ma sono da considerare un investimento perché potrete essere guidati e consigliati nella scelta da professionisti che conoscono il mercato locale e il loro aiuto è prezioso per la verifica della documentazione e della conformità dell’immobile e non incorrere in problematiche che si paleseranno solo davanti al notaio ad impegno preso.

3) I costi dell’atto notarile da corrispondere al momento del rogito saranno di norma leggermente più alti rispetto a quelli per l’acquisto della prima casa in quanto non vige la riduzione del 30%  del compenso però le tariffe professionali sono state abrogate e quindi potrete richiedete dei preventivi a diversi professionisti prima di scegliere il notaio per voi più conveniente.

4) Per l’acquisto di una seconda casa l’imposta di registro è al 9%, anziché al 2% (come prima casa) e le tasse ipotecarie e catastali sono di 200 €. cadauna.  Se poi chi vende è un’impresa che ha ultimato i lavori di costruzione o ristrutturazione da meno di 5 anni la compravendita è soggetta l’IVA al 10%; per una casa considerata di lusso l’IVA è del 22%.

5) Le tasse da pagare poi per la seconda casa sono l’IMU, la TASI e la TARI.  Con la Legge di Stabilità 2016 sono state fissate le aliquote base di queste imposte per le seconde case dando ampia possibilità ai Comuni di variare la pressione fiscale. L’aliquota base nazionale per l’IMU è 0,76%, con la possibilità per i Comuni di variarla tra 0,46% e 1,06%.

Casa al mare o in montagna; la seconda casa é un desiderio per molti italiani.

Post correlati

Unione Civile e Contratto di Convivenza. Legge Cirinnà.

Effetti, contenuto e forma dell’ Unione Civile introdotta dalla legge Cirinnà. L’ Unione...

Continua a leggere
di supporto

Che mutuo conviene: Fisso o variabile?

Guida al mutuo. Capire come scegliere il prodotto più adatto. Che mutuo conviene, Fisso o...

Continua a leggere
di supporto

Decreto Sicurezza e Occupazioni Abusive

Decreto Sicurezza e Occupazioni abusive. Con la nuova Legge i proprietari sono meno tutelati?...

Continua a leggere
di supporto

Partecipa alla discussione